d  a  l  1  8  9  8  
Pelletteria               
Vali
 C  r  e  m  o  n  a
geria               
Pellicceria
Stanga, pelletteria storica di Cremona, è stata fondata nel lontano 1898 da Pietro Stanga, esperto artigiano che aveva cominciato la sua carriera nel settore dei cappelli.
L'azienda, guidata dalla famiglia Stanga, ha saputo rinnovarsi e espandersi negli anni con una visione aperta e all'avanguardia del mercato, attenta ai dettagli che hanno portato alle successive ristrutturazioni del negozio (l'ultima nel 2000) e all'apertura del punto vendita all'interno del Centro Commerciale CremonaPo nel 2005.
Le caratteristiche dei negozi Stanga sono l'eleganza, l'importanza data agli ampi spazi espositivi (450 metri quadrati il negozio in centro storico) e il concetto di vendita in corners, porzioni di negozio rinnovate ogni stagione dov'è prepoderante un singolo brand.
L'organizzazione in spazi in cui il cliente può avere una chiara e distinta immagine del marchio e della gamma dei relativi prodotti è diventato IL concetto di vendita.
Tradizione e qualità rafforzate nell'arco degli anni.
IL NUOVO NEGOZIO STANGA - Mercoledi' 01 Luglio 1970
Lunedi' alle 15.30 alla presenza dell' on. Zanibelli e di rappresentanti del mondo economico e commerciale della città, si è inaugurato il nuovo negozio dei fratelli Stanga, in corso Mazzini 27. Dopo oltre un anno di lavori, si sono rialzate le saracinesche per offrire ai cremonesi un armonioso, riposante e confortevole negozio di cappeleria realizzato su progetto dell' architetto Priori e attuato dalla Cooperativa Cementisti. E' un nuovo negozio per la vasta clientela di Cremona, ma i padroni sono ancora gli stessi, coloro che hanno ereditato dal capostipide, il signor Pietro Stanga, la passione del commercio. Molti cremonesi ricorderanno certamente il signor Pietro che aveva il suo negozietto di cappelleria sotto i portici di piazza Cavour ove ora sorge il palazzo della Camera di Commercio. Eravamo agli inizi del secolo e il commercio non poteva dirsi prosperoso. Tuttavia Pietro Stanga non disarmo' neppure nei momenti difficili della guerra. Trasmise nei figli l' amore per il suo mestiere. Il parroco del Duomo mons. Boccazzi, dopo aver benedetto il locale, ha pronunciato brevi parole di compiacimento per l'opera. Ci sono volute parecchie opere murarie, si sono scavati parecchie centinaia di metri cubi di terreno per eliminare il dislivello tra corso Mazzini e via Pertusio. Nel armonia tra il vecchio e il nuovo sono stati recuperati alcuni pezzi "antichi", un portale ed un paio di colonne che sono stati innestati nelle linee architettoniche moderne con molto gusto e con intelligenza. Un merito di questo risultato va non soltanto ai signori Stanga ma anche alla ditta SIAN di Brescia che ha provveduto alla realizzazione di tutto l' arredamento che si innesta ottimamente nel complesso architettonico.

CONTINUA LA TRADIZIONE - 14 Maggio 1984 ,Mondo Padano.
"Dichiaro di aver tenuto nella mia fabbrica di cappelli, in qualita' da lavorante in nero e per la durata di un anno e mezzo, il signor Stanga pietro di Cremona e di non potere che dichiararmi che soddisfatto dell' opera sua, essendo un operaio intelligente e d' una condotta morale irreprensibile. Parte della mia fabbrica libero di ogni impegno." Queste parole scritte da Camillo Bertoglio, industriale di Brescia nel 1899 sancivano la fine dell' apprendistato di Pietro Stanga ed il diploma nel settore dei cappelli. Lo Stanga nel 1898 apri' immediatamente un negozio, rivelando un attività di tal Giovanni Lanzi, in Piazza Cavour, sotto i portici, dove adesso c'e' la Camera di Commercio. In quel periodo Piazza Cavour era enorme mercato ambulante nel quale si mischiavano fruttivendol, rigattieri, calzolai, macellai ed altro. Nel 1929 Stanga sposto' il negozio in Corso Garibaldi e nel 1938 si sistemo' definitivamente in Corso Mazzini, dove si trova tuttora. I titolari sono Franco e Mario Stanga, nipoti di Pietro. Anche questo negozio ha origini antiche. Pur essendo stato ristrutturato, sono rimaste le tracce del passato, soprattutto nella conformazione architettonica delle mura e del soffitto. Alcune parti mostrano visibilmente la loro antica origine, opera d'autore non facilmente accertabile. Stanga una famiglia di commercianti, quasi da cento anni sul mercato cremonese, una tradizione che continua nel tempo, di generazione in generazione. Dal nonno pietro, il precursore, è rimasta la tenacia, la voglia di fare sempre meglio e di più, la certezza di mantenere viva Cremona che non c'e' più.